martedì 13 febbraio 2018

News

BAUSTELLE
L’AMORE E LA VIOLENZA vol.2
DODICI NUOVI PEZZI FACILI
Esce il  23 marzo il nuovo album
dal 7 aprile in tour
 

Finalmente è ufficiale: il prossimo 23 marzo, a poco più di un anno dall'uscita de “L’amore e la violenza”, i Baustelle pubblicheranno un nuovo album di inediti, intitolato “L’amore e la violenza vol.2” e accompagnato dal sottotitolo: "dodici nuovi pezzi facili” (Warner Music).
È stata proprio la band ad annunciare poco fa la notizia con un video-teaser diffuso sui propri canali web (visibile al link 
https://youtu.be/hOJLexWKpXA), video-teaser che segue quello pubblicato la scorsa settimana con il quale erano state annunciate le nove date del tour che il prossimo aprile vedrà i Baustelle esibirsi nei principali club italiani.
 
Mai, nella loro ventennale carriera, i Baustelle avevano pubblicato due album ad una distanza così ravvicinata tra loro.
“L’amore e la violenza vol.2” si muove nel solco musicale e tematico del volume uno, che tante soddisfazioni ha regalato alla band di Francesco Bianconi, Claudio Brasini e Rachele Bastreghi nel corso del 2017, concretizzatesi in un disco d’oro e in un tour di cinquanta concerti quasi interamente sold-out. Dal disco erano stati estratti tre singoli e altrettanti videoclip: “Amanda Lear”, “Il vangelo di Giovanni” e “Betty”.
 
“L’amore violenza vol.2” è prodotto artisticamente da Francesco Bianconi e mixato da Pino “Pinaxa” Pischetola.
 
Alla pubblicazione dell’album farà seguito un tour, organizzato da Ponderosa Music & Arts.
Sul palco, oltre a Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni), ci saranno Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano de Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere e chitarre) e Andrea Faccioli (chitarre).
 
Queste le date nel dettaglio:
 
venerdì 7 aprile - SENIGALLIA (Ancona) - Mamamia 

giovedì 12 aprile - BOLOGNA - Estragon 

venerdì 13 aprile - FONTANETO D’AGOGNA (Novara) - Phenomenon 

domenica 15 aprile - MILANO - Alcatraz 

lunedì 16 aprile - FIRENZE - Obi Hall

giovedì 19 aprile - ROMA - Atlantico 

venerdì 20 aprile - NAPOLI - Casa della Musica 

domenica 22 aprile - TORINO - OGR 

venerdì 27 aprile - PADOVA - Gran Teatro Geox
 
Tutti gli aggiornamenti sull’album e le informazioni per i biglietti del tour sono disponibili sul sito ufficiale 
www.baustelle.it.
 


mercoledì 7 febbraio 2018

News

RENZO RUBINO 
È TRA I 20 BIG DELLA 68° EDIZIONE DEL
FESTIVAL DI SANREMO
Su RAI 1 dal 6 al 10 febbraio
CON IL BRANO
"CUSTODIRE"



Renzo Rubino torna sul palco dell'Ariston che lo ha visto vincere il premio della critica “Mia Martini” -nella sezione Giovani- nel 2013 con il brano “IL POSTINO (AMAMI UOMO)” e l'anno successivo in gara -nella categoria BIG- con i brani “Per sempre e poi basta”, premiato dall'orchestra per il miglior arrangiamento, e “Ora” con cui si è classificato terzo.
Torna al Festival con "Custodire" brano nel quale immagina due genitori che, dopo anni di silenzi e incomprensioni, si ritrovano a dialogare, soli in una stanza. Il brano, scritto musica e testo da Rubino, è stato prodotto da Giuliano Sangiorgi.
Custodire ha radici profonde” racconta Rubino “nasce dal desiderio di scoprire perché ho deciso di comunicare il più possibile attraverso la musica. Mi sono ricordato che la mia è sempre stata la necessita di essere capito e ascoltato dai miei genitori. Come tantissimi della categoria, non si parlano più. Custodire è quello che vorrei si dicessero, sono loro due chiusi in una stanza, da soli, intenti nel cercare di proteggere un pezzo di affetto nonostante l'arroganza che ha contaminato il rapporto. Custodire è speranza, è far luce su un tema messo da parte e di cui non se ne parla mai abbastanza.”
Custodire”, insieme ad un secondo brano inedito dal titolo “Difficile”, sarà contenuto nel repack del suo ultimo lavoro “Il Gelato dopo il Mare” (Warner Music) in uscita venerdì 9 febbraio e prodotto da Taketo Gohara. Un lavoro molto privato, in una dimensione musicale ricca che nei suoi contrasti cromatici suona come un inno alla vita, e nei testi tra dinamismo emotivo e vena letteraria. 
Il Gelato dopo il Mare” è un disco itinerante registrato tra Martina Franca in provincia di Taranto (dove Renzo è nato trenta anni fa), Brescia e due studi di registrazione milanesi come la Cùpa e il Noise Factory, suonato con musicisti come Andrea Beninati, Alessandro “Asso” Stefana e Filippo Pedol, Mauro “Otto” Ottolini a curare l’arrangiamento dei fiati, e il leggendario Marcello Faneschi, storico arrangiatore d’orchestra di Domenico Modugno, a curare quello degli archi, registrati appositamente in Toscana dove Faneschi vive. 
Il gelato dopo il mare” è un momento di importante crescita artistica e umana, il quarto album di Renzo in cinque anni, un disco che arriva dopo “Farfavole” (2012), “Poppins” (2013) e “Secondo Rubino” (2014), gli ultimi due che lo hanno avvicinato a una major come la Warner e con i quali si è imposto attraverso un paio di cruciali esibizioni sanremesi. Nel 2013 con un terzo posto e il Premio della Critica Mia Martini a Sanremo Giovani con un pezzo come Il postino (Amami uomo), e nel 2014 tra i big, nell’edizione presentata da Fabio Fazio dove gli artisti si presentavano con due canzoni, con il primo pezzo, Ora, che si piazza al terzo posto nella classificale finale, e l’altro, Per sempre e poi basta, che si aggiudica il Premio per il Miglior Arrangiamento. 
Un percorso che ha incrociato presto altri importanti riconoscimenti, nel 2013 vincitore nella categoria Next Generation ai Wind Music Awards, e al Premio Lunezia per la qualità musical-letteraria dell’album “Poppins”. Nello stesso anno partecipa al Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber omaggiandolo con l’interpretazione di L’abitudine e Se io sapessi, a suggellare una poetica dal taglio teatrale sviluppata negli anni, fin da quando adolescente ha compiuto la sua formazione musicale cantando e suonando il pianoforte in un night club, per poi portare in giro per la Puglia un suo spettacolo intitolato “Pianafrasando”, voce e piano e un’inclinazione al recital poetico.
Renzo Rubino sarà impegnato, a febbraio, con un tour instore. Queste le prime date confermate:
13 febbraio - Roma - Feltrinelli via Appia Nuova – ore 18:00 
14 febbraio - Bari - Feltrinelli di via Melo - 14/02 - ore 18:30 
15 febbraio - Lecce 1 - Feltrinelli di via Templari - ore18:30 
16 febbraio - Napoli - Mondadori di Piazza Vanvitelli – ore 18:30 
21 febbraio - Milano - Feltrinelli di piazza Duomo21/02 – ore 18:30 

 

Ulteriori informazioni su:

martedì 30 gennaio 2018

Live

CANOVA
TUTTO ESAURITO
IL CONCERTO DI MERCOLEDì 31 GENNAIO 
ALL’ALCATRAZ DI MILANO

Canova hanno aperto il nuovo anno con un tour di sei concerti nei più importanti club italiani che hanno ottenuto uno straordinario successo di pubblico. Il tour si chiuderà nella loro città, Milano,  mercoledì 31 gennaio con uno speciale concerto all’Alcatraz , già tutto esaurito in prevendita.
La band si presenterà sul palco con la seguente formazione: Matteo Mobrici (voce, chitarra elettrica, piano), Fabio Brando (chitarra elettrica, piano), Federico Laidlaw (basso) e Gabriele Prina (batteria). 

Aprirà il concerto Davide Petrella e, come da tradizione, ci sarà un ospite a sorpresa che salirà sul palco durante lo show.
Il tour è organizzato da Magellano Concerti (www.magellanoconcerti.it). Di seguito il calendario dei concerti:

12.01 - Firenze - Viper  Club - Opening act:Telestar – SOLD OUT
13.01 - Roncade - New Age - Opening act:Pietro Berselli – SOLD OUT
19.01 - Roma  Atlantico - Opening act:MOX + Galeffi - Ospite sul palco: Gazzelle
20.01 - Bari - Demodè - Opening act: Molla + La Municipal - Ospite dulpalco: Luca Romagnoli (Management del Dolore Post Operatorio)
26.01 - Bologna – Estragon - Opening act: Scarda - Ospiti sul palco: Lo Stato Sociale
31.01 - Milano – Alcatraz - Opening act: Davide Petrella – SOLD OUT

Canova sono una giovane band milanese che, nel giro di un anno, si è fatta conoscere grazie alla loro musica pop sincera, ironica e mai banale e ad un lungo tour di 113 concerti che li ha portati, in dieci mesi, a girare tutta la penisola registrando quasi sempre il sold out. 
A fine 2016 sono usciti, per Maciste Dischi, con il disco d'esordio “Avete ragione tutti” registrato a Milano da Giacomo Jack Garufi, missato da Matteo Cantaluppi e masterizzato da Giovanni Versari. Un album di pop italiano indipendente che chiede unicamente di essere cantato. Le melodie catchy, la scrittura schietta e i ritornelli aperti e irruenti costituiscono gli elementi distintivi della band. Romanticismo metropolitano, sensualità Prêt-à-porter, un briciolo di malinconia e tanta spontaneità fanno del disco un esordio tanto giovane quanto autorevole. 
“Avete ragione tutti” ha raggiunto e superato gli 8 milioni di ascolti organici tra youtube e spotify, grazie al successo dei singoli "EXPO""VITA SOCIALE" e "MANZAREK", che han consacrato la giovane band milanese come uno degli esordi più rumorosi degli ultimi anni, basti pensare che “VITA SOCIALE” ha dominato per una settimana la classifica “Top 50 viral Italia”.
Nel settembre appena trascorso, la giovane band milanese ha vinto il premio KEEPON LIVE come miglior nuova realtà dal vivo e, poco dopo, il premio M.E.I. come miglior esordio italiano.
Il 1 dicembre esce, in tutti i negozi di dischi, edito da Sony Atv e distribuito da Artist First, “Avete Ragione Tutti deluxe”, contenente due brani non presenti nella versione originale ovvero “Threesome”, uscito quest'estate come singolo, e “Santamaria”, un inedito assoluto.

Qui le informazioni sul concerto:
Mercoledì 31 gennaio 2018 - Milano 
Alcatraz -Via Valtellina, 25 
Prezzo del Biglietto € 12 + ddp 
Inizio concerto ore 21.00

Opening act: Davide Petrella

venerdì 26 gennaio 2018

News





MOTTA

FUORI IL VIDEO DI

"ED E' QUASI COME ESSERE FELICE" 

IL BRANO CHE ANNUNCIA



L'ARRIVO DI UN NUOVO ALBUM






Da oggi è on line il video di “Ed è quasi come essere felice”, il primo contenuto inedito che anticipa l'uscita del nuovo progetto discografico di Motta e che verrà pubblicato in primavera da Sugar.

Il video è stato concepito come un racconto diviso in due parti. La prima testimonia, con immagini veloci e psichedeliche girate tra New York, Roma, Parigi e Milano, le registrazioni del nuovo album. La seconda rappresenta la nascita del nuovo disco e il ritorno. Insieme a Motta, uguale ma opposta, Silvia Calderoni, attrice di fama internazionale e performer tra le più innovative della scena teatrale italiana che, con la sua potente performance, rappresenta un'altra parte inedita di Motta che sta per rivelarsi.

Un lavoro molto atteso quello del polistrumentista e cantautore toscano che, con il disco d'esordio “La fine dei vent'anni”, ha conquistato la critica vincendo il Premio Speciale PIMI per il Miglior Album di Esordio al MEI e la prestigiosa TARGA TENCO per la miglior Opera Prima e il pubblico con un tour di oltre 100 date, conclusosi con un concerto sold out all'Alcatraz di Milano.

L’album verrà pubblicato in primavera e sarà seguito da un nuovo tour che porterà Motta in giro per l'Italia fino a fine estate. Le nuove date verranno annunciate a breve.


Per maggiori informazioni:


Compra o ascolta "Ed è quasi come essere felice" qui: https://SugarMusic.lnk.to/QuasiComeEssere


martedì 23 gennaio 2018

News

SIBERIA 
SI VUOLE SCAPPARE” 
ESCE IL 23 FEBBRAIO IL NUOVO DISCO 
PER MACISTE DISCHI

Esce il 23 febbraio, per Maciste Dischi“Si vuole scappare” il secondo album dei Siberia.
Il nuovo disco, prodotto da Federico Nardelli, è un disco Dark pop e rappresenta il connubio più onesto tra lʼesasperazione new wave e la dolcezza del cantautorato italiano.
Lo spleen post-adolescenziale, gli psicofarmaci, l’ebbrezza, le relazioni, le playlist di spotify. Di fronte al nulla e alla precarietà, proprio nel momento in cui si stanno mettendo stabili radici, ci si fa prendere dalla voglia di scappare, di sfuggire e di sfuggirsi. 
La pubblicazione del disco è stata anticipata dal lancio del video del primo estratto “Nuovo pop italiano” . Il video, per la regia di BENDO FILM, è stato girato a Roma nella casa museo dello scultore JOAQUÍN ROCA REY e vede, come unico protagonista, l’attore professionista LUCA FILIPPI nei panni di un uomo affetto da Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC). Il protagonista vive ripetendo quotidianamente le stesse azioni nella stessa maniera ossessiva, finché la visione di un teschio gli rivela l’esistenza della morte e tutto cambia.
I riferimenti sonori, dichiarati dalla band stessa, sono Interpol ed Editors da una parte, Baustelle e Luigi Tenco dall'altra. I Siberia lottano contro il tempo e la fragilità, digrignano i denti in maniera delicata ma autorevole. 
I Siberia nascono nel 2010 a Livorno e prendono il nome dall'immaginario evocato dal libro di Nicolai Lilin “Educazione siberiana”. Nell'autunno 2015 partecipano alle selezioni di “Sanremo Giovani”  giungendo sino alla fase finale in diretta televisiva nazionale su Rai 1, con la canzone “Gioia”.  L’estetica musicale e la lirica dei Siberia non hanno nulla di ironico o sarcastico: rimanere sempre seria, nella sua cupezza drammatica, così come nello slancio e nella felicità dei momenti più splendenti, che non mancano. Nel 2016 pubblicano, per Maciste Dischi, il disco d'esordio "In un sogno è la mia patria", distribuito da Artist First ed edito da Sony. Subito dopo l'uscita del disco, la band parte in tour che li porta a suonare in tutta Italia con un notevole successo di pubblico.

I Siberia sono:  Eugenio Sournia (Voce e chitarra), Luca Pascual Mele ( Batteria), Cristiano Sbolci Tortoli (Basso) e Matteo D'Angelo (Chitarra). 

lunedì 15 gennaio 2018

News



GIULIA CASIERI

in gara al Festival di Sanremo 2018 nella  sezione Nuove 

Proposte con il brano “Come stai”

entra ufficialmente nella scuderia iCompany

Il singolo è disponibile da oggi su tutte le  principali piattaforme

di digital download e streaming






Giulia Casieri è una giovane e talentuosa cantautrice monzese e, il prossimo febbraio, si esibirà per la prima volta sul palco del Teatro Ariston per la 68° Edizione del Festival di Sanremo - in gara tra gli otto finalisti della categoria Giovani - con il brano “Come stai”.

Il singolo e il relativo videoclip ufficiale, sono disponibili, da oggi, su tutte le principali piattaforme di digital download e streaming.
La stessa Giulia racconta così la genesi del brano che, lo scorso 15 dicembre a “Sarà Sanremo”, in diretta RAI 1, le ha permesso di entrare in gara al 68° Festival della Canzone Italiana: “E’ un brano nato un po’ per gioco. La prima cosa che scrissi fu il ritornello e dalla semplice domanda ‘Come Stai?’, che continuavo a ripetermi nella testa, è emerso tutto il resto del brano, in un racconto profondo e sincero di tutte quelle forti emozioni che hanno accompagnato gran parte della mia vita fino ad oggi. In poco tempo sentii il brano diventare estremamente personale e con una grande capacità di esprimere la serietà emotiva che davvero stavo iniziando ad incanalare nelle parole. “Come stai” non è nient’altro che una parte della mia storia.”

Il brano “Come stai” nasce dalla collaborazione di Giulia col produttore musicale Andrea Ravasio.

A partire da oggi, Giulia Casieri sarà affiancata, nel suo percorso musicale, discografico e manageriale, da iCompany.




GIULIA CASIERI

Giulia Casieri è una cantautrice. Cresce a Monza dove, fin dalla giovane età, si avvicina al mondo musicale innamorandosi del canto. Nel 2008, con l’obbiettivo di perfezionare la sua tecnica vocale, si iscrive a diversi corsi musicali locali, grazie ai quali affina il suo talento artistico. Dal 2010 al 2012 entra a far parte della famiglia accademica di CPM, conseguendo ottime valutazioni.

Dall’incontro col suo insegnante di canto Michele Giuseppe Rovelli (Jane Studio) approfondisce ulteriormente l’aspetto tecnico ed interpretativo, autoproducendo un disco acustico di cover internazionali che le permette, dopo una serie di fortuiti avvenimenti, di conoscere da li a poco, Eros Ramazzotti, il quale la introduce all’accademia vocale di Francesco Rapaccioli e Paola Folli (Bunker 54) di Milano.


Nel 2014 Giulia conosce Frequenze Studio dove entra in contatto con un gruppo musicale chiamato Up2Funk, con la quale inizia ad esibirsi in alcuni locali tra Milano e Monza come interprete di gruppi cover funk e RnB. Nel 2017 inizia una collaborazione col produttore musicale Andrea Ravasio con il quale produce “Come Stai”, brano scritto dalla giovane cantautrice e con il quale partecipa alle selezioni della 68° edizione di Sanremo Giovani, fino ad arrivare al palco dell’Ariston tra gli 8 finalisti.

mercoledì 10 gennaio 2018

news

Comunicato Stampa

FRANCESCO GABBANI

IL 20 GENNAIO AL MANDELA FORUM DI FIRENZE

CONCERTO SPECIALE

PER FESTEGGIARE UN ANNO RICCO DI SUCCESSI




Sabato 20 gennaio, al Mandela Forum di Firenze, per festeggiare tutti i successi ottenuti in uno straordinario 2017, Francesco Gabbani terrà un concerto speciale e si esibirà, per la prima volta, in un palazzetto.
Sarà un concerto unico, una festa, un modo per ringraziare tutti i fans e tutte le persone che l'hanno seguito con così tanto affetto.
In queste settimane siamo impegnati con le prove.” racconta Gabbani “Stiamo studiando una scaletta diversa rispetto a quella proposta durante il tour estivo e sono riuscito a esaudire un mio grande desiderio, quello di portare, con me sul palco -oltre alla band- un' orchestra di quindici elementi. Ormai manca poco e non vedo l'ora di salire su quel palco. Vi aspetto al Mandela Forum per festeggiare, insieme, questo anno meraviglioso e irripetibile! ”.
Ad accompagnare Gabbani e la sua band, composta da Filippo Gabbani (batteria), Lorenzo Bertelloni (tastiere), Giacomo Spagnoli (basso) e Davide Cipollini (chitarra), ci sarà l'Infonote String Orchestra diretta da Luca Chiaravalli.
L'allestimento, inoltre, prevede contributi visivi inediti che accompagneranno Gabbani nella sua grande festa.
I biglietti del concerto, organizzato da  International Music and Arts, sono disponibili in prevendita sui circuiti www.ticketone.it www.boxol.it.
Opening act Kaufman e Hugolini.
RDS sarà media partner dell'evento.